Stati ansiosi

Stress, Ansia, Panico e Psicosomatica

Questi tempi sembrano fatti apposta per farci venire l'Ansia!
Spesso le difficoltà della vita ci preoccupano e ci sentiamo tesi, stanchi, irritati… anche un po’ depressi.

Altre volte invece avvertiamo spesso mal di testa o di stomaco o subiamo un malessere generale che non riusciamo a ricondurre a un problema fisico vero e proprio. Sono tutte manifestazione dei uno squilibrio emotivo e cognitivo che provoca un aumento dell’Ansia, innescando un processo che può esprimersi in modo diversi, sia fisici che psicologici, ma che rischia per provocarci malanni, perdita di preziose energie fisiche e mentali, stress e tensione nervosa, problemi di relazione con gli altri o anche dare luogo a seri problemi quali fobie, nevrosi, ossessioni, panico.

Però la Psicologia ci mette a disposizione diversi metodi per fare fronte e tali situazioni. In particolare è possibile agire su tre fronti:

  1. Comprendere il funzionamento ed il significato di ciò che ci sta succedendo: questo è già un passo importante,
    quello che non conosciamo già di per sé ci fa paura e ci inquieta;
  2. Individuare quale è il meccanismo che alimenta la nostra ansia, quale è la causa spesso nascosta che ci impedisce di rilassarci
    o che fa durare ben poco i momento tranquilli e sereni;
  3. Agire sulla nostra sensibilità e vulnerabilità all’ansia imparando a diminuirla quando la avvertiamo e raggiungendo un miglio equilibrio interiore.
    In ciò è di solito molto utile l’IPNOSI e l’apprendere tecniche di Rilassamento immaginativo;

L’Ansia e le preoccupazioni fanno parte della vita, ma non ce la devono rovinare!

Design e sviluppo MT.