La Psicologia sistemica

 

 

 

*   La Sistemica

 

*  La Terapia sistemica

 

 

 

 

La Sistemica

 

Indirizzo psicologico sistemico si è sviluppato negli anni Cinquanta a Palo Alto in California, a partire dalla teoria dei tipi logici di B. Russell, dalla teoria dei sistemi del biologo austriaco L. von Bertalanffy e dalla teoria del doppio legame di G. Bateson.

La Sistemica muove dal concetto di base secondo cui tutto è comunicazione ed a quello per cui, con gli scambi comunicativi si mantengono i sistemi in cui le persone vivono.

Il concetto di sistema è sicuramente uno dei più rivoluzionari della Sistemica rispetto alle teorie psicologiche classiche.

Con questo termine di definisce un insieme di unità legate da reti di relazioni significative, continuamente interagenti fra di loro in modo da modificarsi vicendevolmente ed in continuo interscambio con l'ambiente sociale più vasto.

Fra questi il più rilevante individualmente e socialmente è sicuramente la famiglia, ma anche il contesto di lavoro, i gruppi sociali, le classi scolastiche, la società in senso lato.

Anzi, l’individuo stesso in un certo senso può essere considerato un sistema e si possono quindi ricavare teoricamente leggi descrittive dell’organizzazione e del funzionamento del sistema- individuo, del sistema- famiglia, del sistema- equipe di lavoro, del sistema- squadra sportiva, ecc.

 

Torna all'inizio

 

 

La Terapia sistemica

 

Tipicamente la Sistemica include nel concetto di comunicazione tutta una serie di fenomeni cha appaiono significativi e rilevanti per l’individuo e per il sistemi cui appartiene, come ad esempio anche l'apparente non-comunicazione, quelli che solitamente sono considerati sintomi psichici, vari tipi di disagio emotivo o sociale, difficoltà scolastiche, problemi di organizzazione del lavoro e, talvolta, anche sintomi fisici o psicosomatici.

Questa prospettiva apre quindi possibilità di trattare tali problematiche con un approccio radicalmente innovativo ed originale, per quanto oramai ampiamente studiato, sperimentato e diffuso in tutto il mondo.

L’approccio sistemico è senza dubbio uno dei più utilizzati sia nei servizi pubblici psicologici, psichici, pedagogici ed educativi, sia nel campo dell’organizzazione del lavoro e nella gestione delle risorse umane, sia infine nella pratica psicoterapeutica privata, con particolare riguardo ai problemi della famiglia, dell’infanzia e dell’adolescenza, della relazione di coppia.

 

Torna all'inizio